Sempre più strapotere di Capitanbruschelli

La presenza del Ricceri, e la conseguente vittoria, in una Contrada (S. Pierino) che fa parte del feudo di Capitanbruschelli apre un capitolo di lettura assai intricato. Il fatto che Ricceri sia subentrato all'Atzeni in una Contrada che, alla terza vittoria consecutiva, non poteva fornire quelle indicazioni economiche necessarie assume un valore quanto meno importante. A nostro parere non possiamo pensare che l'inserimento del Ricceri sia dovuto al caso e, dietro questa angolazione, è semplice e facile prevedere un allargamento numerico della struttura di Vagliano. Soluzioni opposte a questa tesi non riusciamo facilmente a formularle, visto anche l'inserimento di Donatini, che si è trovato all'improvviso a correre ben due Palii, non può rientrare nella casualità. Capitanbruschelli ha dimostrato che nel Palio può anche accadere qualcosa di imprevedibile e casuale (come ad esempio il tentennamento di Caro Amico lo scorso agosto che causò la caduta), ma ripetere la casualità, e per di più controllata, è un po' troppo. Noi proprio non ci crediamo. Vedremo ad agosto.

21 maggio 2007